Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > FAQ

FAQ


IL CITTADINO

IL CITTADINO

Desiderei avere informazioni in merito alla possibilita' da parte del comune cittadino, di avere accesso ad atti processuali, con riferimento inclusivo anche ad eventuali perizie tecniche, o verbali delle forze di polizia in merito ad atti criminali di vario genere, ivi inclusi gli atti delittuosi, siano le indagini concluse oppure no. E' possibile avere accesso, per finalita' di ricerca o studio, a questo genere di documentazioni oppure sono inaccessibili? La mia domanda sorge anche dal fatto che recentemente ho notato come alcuni documenti peritali relativi ad atti criminosi commessi relativamente recentemente, siano stati pubblicati on line da specialisti ed avvocati, con finalita' divulgativa. Se tali perizie sono accessibili comunemente e senza eccezioni, quali norme regolano la diffusione di verbali di polizia o atti processuali archiviati?

Risposta

In materia penale, la possibilita' di ottenere copia di atti processuali e' regolamentata dall'art.

116 del Codice di Procedura Penale secondo cui durante il procedimento e dopo la sua

definizione chiunque vi abbia interesse puo' ottenere il rilascio a proprie spese di copie, estratti

o certificati di singoli atti. Sulla richiesta provvede il pubblico ministero o il giudice che procede

al momento della presentazione della domanda ovvero, dopo la definizione del procedimento, il

presidente del collegio o il giudice che ha emesso il provvedimento di archiviazione o la

sentenza. Il rilascio non fa venire meno il divieto di pubblicazione stabilito dal precedente art.

114.

Per informazioni sui diritti di copia, vedi Sito del Tribunale di Varese, area I SERVIZI,

Voce Contributo Unificato - Tabella Diritti di Copia.

Per informazioni sulla possibilita' di richiedere alla Procura della Repubblica di Varese, a mezzo

posta, copia degli atti occorre rivolgersi a quell'Ufficio.