Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Il Tribunale > Comunicazione > Tirocini Formativi presso gli Uffici Giudiziari

Tirocini formativi presso gli uffici giudiziari

Il tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari, di cui all'art.73 D.L. 69/13, come convertito con L.98/13, consiste, per la durata di diciotto mesi, in un'attivita' teorico-pratica che - mentre prevede la partecipazione dei tirocinanti ai corsi e seminari di formazione decentrata loro specificamente dedicati ovvero organizzati per magistrati ed avvocati - comporta essenzialmente e prevalentemente la continuativa collaborazione con il magistrato affidatario nel compimento di tutte le sue ordinarie attivita' d'ufficio.

In particolare, il tirocinante presta assistenza al magistrato affidatario nella preparazione dell'agenda, nello studio delle cause, nelle ricerche di giurisprudenza e di dottrina, collabora nella stesura dei provvedimenti e partecipa - salvo specifiche eccezioni - alle camere di consiglio ed alle udienze, sia pubbliche che istruttorie o camerali, nel rispetto di obblighi di segreto e riservatezza. Il tirocinio si svolge presso l'ufficio giudiziario del giudice affidatario, dove vengono allestite per i tirocinanti apposite postazioni di lavoro dotate della necessaria strumentazione informatica.

Opportune intese con gli Organismi accademici e gli Ordini professionali prevederanno le specifiche modalita' di coordinamento che rendano compatibile con il conseguimento di un'adeguata formazione del tirocinante presso l'ufficio giudiziario anche la contestuale pratica forense o notarile ovvero la frequenza di una scuola di specializzazione per le professioni legali o l'attivita' di un dottorato di ricerca.

Gli uffici giudiziari si impegnano a promuovere e favorire apporti finanziari di terzi che consentano di erogare sovvenzioni o borse di studio in favore dei tirocinanti, nonche' a stipulare polizze assicurative

Di ogni iniziativa o bando in tal senso verra' data immediata notizia su questo sito.

Nomativa di riferimento: Decreto Legge 21 giugno 2013, n. 69;

Scheda riepilogativa dei requisiti a cura del Ministero della Giustizia.

 

Convenzione sottoscritta dal Tribunale di Varese e dal Consiglio dell'Ordine degli Avvovati di Varese.

 

Modalita' per l'ammissione al Tirocinio

"Formazione presso gli uffici giudiziari" - art. 73 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (legge di conversione 9 agosto 2013, n. 98) : www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legge:2013-06-21;69!vig=)

Le domande, proposte da laureati che abbiano i requisiti di cui all’art.73 comma 1, saranno accolte nei limiti delle disponibilita' accertate: ove siano presentate domande in numero superiore, saranno selezionate secondo i criteri preferenziali di cui all’art.73 comma 2 (nell’ordine: media degli esami indicati al comma 1, punteggio di laurea, minore eta' anagrafica).

Le domande non accolte potranno essere ripresentate per la sessione successiva.

 

Requisiti per presentare domanda:

  • laurea in giurisprudenza all'esito di un corso di durata almeno quadriennale
  • possesso dei requisiti di onorabilita' di cui all'articolo 42-ter, secondo comma, lettera g), del regio decreto 30 gennaio 1941, n. 12,
  • un punteggio di laurea non inferiore a 105/110, ovvero una media di almeno 27/30 negli esami di diritto costituzionale, diritto privato, diritto processuale civile, diritto commerciale, diritto penale, diritto processuale penale, diritto del lavoro e diritto amministrativo.
  • non aver compiuto i trenta anni di eta'  alla data di presentazione della domanda

Modalita' per la presentazione della domanda:

  1. Le candidature possono essere presentate utilizzando il modulo, compilabile online, raggiungibile al seguente indirizzo: https://docs.google.com/forms/d/1B5ogL_oEH_DruPsu35pbBz0G39eOlY_Q0aC2BXiuoNE/viewform (la procedura, in questo stadio, non richiede il caricamento dei documenti, la cui esibizione potrà essere richiesta, successivamente, in sede di verifica su quanto dichiarato dal candidato).
  2. Il/la candidato/a dovrà consegnare, debitamente compilata, la domanda di ammissione alla commissione esaminatrice/magistrato affidatario, utilizzando l'apposito modulo.

 

Comunicazioni ai richiedenti:

Periodicamente - individuate le disponibilita' via via esistenti - verra' pubblicato su questo Sito l'elenco degli ammessi al tirocinio, salvo verifica dei titoli; a ciascuno di essi sara' data diretta, tempestiva comunicazione presso l'indirizzo mail fornito, con la richiesta di produrre la necessaria documentazione comprovante il possesso dei requisiti di legge (art. 73, comma 3) dichiarati.

Ogni utile informazione sara' pubblicata su questo sito web; si prega di evitare ogni accesso diretto agli Uffici e di avvalersi dell'indirizzo mail tirociniformativi.tribunale.varese@giustizia.it inserendo nell'oggetto della mail "Tirocinio formativo art. 73".