Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Servizi per l'utenza > Lista completa dei Servizi ai Cittadini > Separazione Giudiziale
AREA RISERVATA



Contatti
Certificati Online
Dislocazione%20Uffici
Gestione%20Procedure%20Concorsuali
Liquidazione Spese di giustizia
Pubblici Proclami
Lavoro di Pubblica Utilità
Amministrazione di sostegno
Consulta%20fascicoli
Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana
Normattiva
Tirocini%20Formativi
-
Procura%20delle%20repubblica%20Varese
Sportello%20per%20le%20vittime%20di%20violenza

Separazione Giudiziale

Ufficio competente: Cancelleria Separazioni e Divorzi

Orari di apertua al pubblico e contatti

contattaci

La separazione consensuale è l'atto attraverso il quale i coniugi, di comune accordo, decidono di non vivere più sotto lo stesso tetto e di dividersi legalmente concordando le condizioni che regolano la separazione. Per la separazione consensuale non è necessaria l'assistenza di un legale e la procedura è esente dal pagamento di bolli giudiziari o diritti di cancelleria. La domanda può essere compilata utilizzando il fac-simile allegato, integrato da eventuali ulteriori condizioni concordate tra i coniugi; si può presentare al Tribunale di Varese se in uno dei Comuni su cui ha competenza il Tribunale di Varese si trova la casa coniugale o vi ha residenza o domicilio uno dei coniugi.

Il ricorso per separazione deve indicare, oltre agli altri elementi specificati nel fac-simile, in particolare:

1. la esistenza di figli (legittimi, legittimati o adottati)
2. le condizioni concordate tra i coniugi per:

  • l' affidamento dei figli minori;
  • il contributo al mantenimento dei figli minori (o maggiorenni ma economicamente non autosufficienti);
  • il reciproco consenso al rilascio dei documenti validi per l'espatrio (con eventuale iscrizione dei figli minori sui documenti dei genitori)

Per la separazione consensuale vanno presentati i seguenti documenti:

  • ricorso per separazione consensuale in doppia copia, firmato da entrambi i coniugi;
  • copia dell'Atto integrale di Matrimonio, rilasciato dal comune dove è stato celebrato;
  • certificato cumulativo di Residenza e Stato di famiglia di entrambi i coniugi (se ancora conviventi è sufficiente un certificato)

Il ricorso può essere depositato in Cancelleria anche solo da uno dei coniugi.

Il ricorso deve essere corredato della nota di accompagnamento.

Dopo la presentazione del ricorso i coniugi:

  • dopo circa 15 giorni, devono telefonare o prendere personalmente visione in Cancelleria del giorno e dell'ora dell'udienza fissata per la comparizione davanti al Presidente del Tribunale;
  • devono presentarsi entrambi nel luogo, giorno e ora indicati nel decreto di fissazione dell'udienza di comparizione;
  • dopo circa 45 giorni dalla data dell'udienza possono passare in Cancelleria per richiedere copia del decreto di omologa della separazione.

Regime fiscale:

Spese ordinarie e straordinarie nella separazione personale e nel divorzio tra coniugi