Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Servizi per l'utenza

Comunicazione dei nominativi idonei alla funzione di giudice popolare

Ogni Comune, deve predisporre, ogni due anni, due(1) distinti elenchi dei cittadini residenti nel territorio del Comune in possesso dei requisiti previsti per l'esercizio delle funzioni di giudice popolare nelle Corti di assise e nelle Corti d'assise di appello.

Per l'evasione di tale incombente da parte dei comuni, ed una migliore gestione degli elenchi ricevuti dai tribunali territoriali, sul sito del Ministero della giustizia è disponibile un apposito software (scheda e software a cura del Ministero della Giustizia) che ne agevola la formattazione.

Attualmente per il comuni rientranti nel circondario del Tribunale di Varese non è obbligatorio l'utilizzo del citato software.

Tuttavia, dovendo gli elenchi in argomento rispettare determinate caratteristiche (riscontrabili nei file di esempio di seguito indicati), se ne consiglia vivamete l'utilizzo. A tal proposito, Tribunale mette a disposizione dei comuni gli elenchi, regolarmente formattati (.sgp) idonei ad essere utilizzati con il citato programma, relativi alla sessione precedente.

(1) Utilizzando le seguenti disposizioni è possibile utilizzare un solo file-elenco nel quale viene indicato il possesso dei requisiti per l'una e/o l'altra Corte

 

Disposizione per i comuni rientranti nel circondario del Tribunale di Varese

Cancelleria competente: Dibattimento

Gli elenchi da inviare al Tribunale, devono rispettare in uno dei seguenti formati:

  1. .sgp utilzzando il programma ministeriale (formato preferibile)
  2. Microsoft excel (".xlsx" oppure ".xls")
  3. Open Office (".ods")
  4. Delimitato dal separatore di elenco (".csv")

File di esempio (file compressi .zip):

  1. Formato excel
  2. Formato Open Office

Si invita a prestare particolare attenzione nel:

  1. inserire la data di nascita con il seguente formato: "aaaammgg"
  2. riportare nelle apposite colonne i codici istat di provincia e comune
  3. nominare il file nel seguente formato: " aaaammgg-cod.prov.cod.com." (esempio: file inviato dal Comune di Varese in data 1 gennaio 2018: "20180101-012133"). Si rappresenta che la data nella denominazione del file consente al programma di effettuare, automaticamente, i controlli inerenti l'idoneità anagrafica dei nominativi segnalati, ne consegue che la denominazione dello stesso dovra' riportare il giorno 1 gennaio del primo anno del biennio interessato.

Sul Sito del Ministero della Giustizia sono disponibili tutte le regole per la formattazione dell'elenco.

È utile segnalare che l'applicazione ministeriale consente, tra l'altro, una funzione di convalida del corretto formato dei dati inseriti e la possibilità di salvare (convertire) il file, generato dal programma, in formato ".csv".

 

 

Disposizioni per le attivita' di aggiornamento per il biennio 2018-2019

Nota con indicazioni e fasi operative

Convocazione Commissione Mandamentale

 

Gli elenchi INTEGRALI, DEPURATI DA CANCELLAZIONI e/o INTEGRATI CON NUOVE ISCRIZIONI, devono essere inviati per posta elettronica al seguente indirizzo di posta certificata:

  • penale.tribunale.varese@giustiziacert.it
  • presidente.tribunale.varese@giustiziacert.it