Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Il Tribunale > Archivio > Modulistica

Modulistica

Decreto Legge n. 1/2012: Abrogazione delle tariffe forensi

Le prime pronunce del Tribunale di Varese sull'art. 9 del decreto legge n. 1 del 2012 di abrogazione delle tariffe delle professioni regolamentate

Provvedimenti:

iconaacroreaderTrib. Varese, sez. I civ., decreto 3 febbraio 20122 n. 140 (dep. 3 febbraio 2012; I c/ D.; est. G. Buffone)

iconaacroreaderTrib. Varese, sez. I civ., sentenza 3 febbraio 2012 – S., con l'Avv. I. V. c/F.M.; dep. contestuale (est. G. Buffone)

 

Versione Stampabile


 

Responsabilità medica. Il medico specializzando: Limiti operativi e responsabilità

di Giuseppe Buffone, Giudice del Tribunale di Varese

Documento

Versione Stampabile


 

Modificabilità dei provvedimenti provvisori pronunciati dal Presidente del Tribunale nel giudizio di separazione

di Giuseppe Buffone, Giudice del Tribunale di Varese

 Documento

 

Versione Stampabile


 

Criteri di determinazione dell'assegno in favore dei figli

e di ripartizione delle spese straordinarie tra i genitori

Di Maria Tiziana Balduini

Continua | Versione Stampabile


 

Il parere di congruità sulla liquidazione degli onorari spettanti agli avvocati

emesso dal Consiglio dell'Ordine, è impugnabile avanti al giudice amministrativo. A quest'ultimo giudice va proposta la domanda di risarcimento per danni dipendenti da un parere contestato anche se di questo non viene chiesto l'annullamento

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con sentenza n. 6534 del 12 febbraio 2008

Continua | Versione Stampabile


 

Aspettando Godot (in attesa delle Sezioni Unite sul danno esistenziale)

di Domenico Chindemi – Consigliere della Corte d'Appello di Milano

iconaacroreader Documenti

Versione Stampabile


 

"Legge c.d. Pinto” : questioni processuali, sostanziali e  di “etica del diritto”

L'Autore analizza i criteri di valutazione di natura processuale e sostanziale relativi al giudizio per il riconoscimento del diritto all'equa riparazione del danno derivante dalla non ragionevole durata del processo che, in qualche caso, dà luogo a richieste anche pretestuose.

Sono indicate le fasi dei processi (civile, penale, amministrativo, contabile, tributario) che vanno valutate nell'accertare la durata del procedimento onde verificarne la ragionevolezza e quelle, invece, escluse.

I criteri risarcitori, indicati dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, vengono applicati con gli opportuni adattamenti dalla giurisprudenza di legittimità e di merito che motivatamente, possono discostarsi dalle indicazioni di tale Organismo sopranazionale.

di Domenico Chindemi – Consigliere della Corte d'Appello di Milano

iconaacroreader Documento

Versione Stampabile


 

Anche i praticanti avvocati sono soggetti al Codice Deontologico e quindi in caso di illecito

rispondono disciplinarmente

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con sentenza n. 9166 del 12 febbraio 2008

Continua | Versione Stampabile


 

Fallimento e procedure concorsuali - Procedimento di esdebitazione

L'art. 143 della legge fallimentare (RD 16  marzo  1942, n. 267), nel  testo  introdotto  a seguito della entrata in vigore del DLgs  9  gennaio 2006, n. 5 è costituzionalmente illegittimo, limitatamente alla parte in cui, in caso di  procedimento  di  esdebitazione attivato, ad istanza del debitore gia' dichiarato fallito, nell'anno successivo al decreto di chiusura del fallimento, non prevede la notificazione, a cura del ricorrente e nelle  forme  previste  dagli  artt.  137  e  seguenti  del codice di procedura   civile,   ai   creditori  concorrenti  non  integralmente soddisfatti, del ricorso  col  quale  il  debitore chiede di essere ammesso  al  beneficio  della liberazione  dai debiti  residui  nei confronti  dei  medesimi  creditori, nonche' del decreto col quale il giudice fissa l'udienza in Camera di consiglio. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale con sentenza 19 maggio 2008 - 30 maggio 2008, n. 181 (Gazzetta Ufficiale - 1ª Serie Speciale - Corte Costituzionale  n. 24 del 4-6-2008)

iconaacroreader Documento

Versione Stampabile


 

De minimis non curat legis auctor

Estratto da "Notiziario dell'Ordine Avvocati di Varese - Anno XXI – Giugno 2008 - N°. 38

di Giulio Pezzotta, Avvocato del Foro di Varese

iconaacroreader Documento

Versione Stampabile


 



Pagina 12 di 18
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 >>