Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Il Tribunale > Archivio > Modulistica

Modulistica

Emergenza coronavirus (COVID-19)

A seguito dell’entrata in vigore del D.L. 8.3.2020 n.11 “ Misure straordinarie ed urgenti per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID – 19 “  si comunica agli ausiliari delle procedure esecutive immobiliari pendenti presso al Tribunale che:

- tutti gli esperimenti di vendita fissati dalla data odierna e fino alla data del 22.3.2020 NON POTRANNO ESSERE CELEBRATI trattandosi a tutti gli effetti di attivita' processuale non urgente.

- per i soli esperimenti di vendita fissati per la data del 9.3.2020 le buste dovranno essere ritenute ritualmente depositate ed i termini spirati e dovra' essere fissata esclusivamente la nuova data di apertura delle buste e di celebrazione della gara nel rispetto delle modalita' di cui all’art. 2 comma 1  del D.L 11/2020 “ …in modo da evitare assembramenti all’interno dell’ufficio giudiziario e contatti ravvicinati tra le persone …”.

- ugualmente non potranno essere celebrati gli esperimenti di vendita fissati per il giorno  23.3.2020 in quanto la sospensione di termini preclude, di fatto, la possibilita' di depositare offerte tempestive. Eventuali offerte non potranno pertanto essere accettate.

- con riferimento a tutti gli esperimenti di vendita  fissati per una data successiva al 9.3.2020 e fino al 23.3.2020 il Professionista Delegato dovra' conseguentemente rifiutare il deposito di qualunque offerta che dovesse pervenire.

- nel caso in cui vi siano buste gia'  depositate con riferimento ad esperimenti di vendita fissati sino al 23.3.2020 , il Professionista Delegato invitera' la parte interessata a procedere al ritiro dell’offerta  con restituzione della documentazione e degli assegni depositati.

- per gli esperimenti di vendita fissati per il giorno 24.3.2020 e per i giorni successivi, in attesa di nuove disposizioni, le buste potranno essere regolarmente presentate ed accettate fino al giorno precedente.

- gli esperimenti di vendita che non verranno celebrati dovranno necessariamente essere oggetto di nuova fissazione non prima del mese di settembre 2020, al medesimo prezzo e con il rispetto dei termini necessari per l’espletamento delle pubblicita', senza necessita' di alcuna autorizzazione da parte del giudice.

- i termini per il versamento del saldo prezzo dei beni gia' oggetto di aggiudicazione devono ritenersi pacificamente sospesi per il periodo dal 9.3.2020 al 22.3.2020, riprendendo a decorrere successivamente a tale data.

- in caso di decreto di trasferimento da stipularsi contestualmente all’erogazione del mutuo, il Professionista Delegato dovra' necessariamente prendere contatto con il giudice ( a mezzo posta elettronica o telefonicamente ) onde concordare la data per l’atto e così consentire il rispetto delle direttive impartite dal Ministero della Salute.

- le udienze di approvazione del progetto di distribuzione fissate sino al 22.3.2020  dovranno essere conseguentemente rinviate a data successiva ed espressamente fissate a cura del Professionista Delegato nel rispetto delle modalita' di cui all’art. 2 comma 1  del D.L 11/2020 “ …in modo da evitare assembramenti all’interno dell’ufficio giudiziario e contatti ravvicinati tra le persone …” e rappresentando altresì espressamente alle parti la necessita' di effettuare un contraddittorio cartolare attraverso il deposito di eventuali osservazioni scritte al progetto ovvero dichiarazioni di approvazione;

- Sono sospesi gli accessi degli ausiliari presso gli immobili staggiti per qualunque ragione sino a nuovo ordine;

- Sono sospese le attivita' di visita degli immobili staggiti sino a nuovo ordine;

- E’ sospesa, sino a nuovo ordine, l’attuazione degli ordini di liberazione ex art. 560 c.p.c. ad eccezione di quelli relativi a procedure in cui ci sia gia' stata aggiudicazione del bene; per tali procedure l’attuazione della liberazione avverra' nel rispetto rigoroso delle misure precauzioni imposte dalle autorita' competenti;

Si ringrazia per la collaborazione.

Varese, 09.03.2020

Il GE

Flaminia D’Angelo