Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Il Tribunale > Archivio > Modulistica

Modulistica

"Legge c.d. Pinto” : questioni processuali, sostanziali e  di “etica del diritto”

L'Autore analizza i criteri di valutazione di natura processuale e sostanziale relativi al giudizio per il riconoscimento del diritto all'equa riparazione del danno derivante dalla non ragionevole durata del processo che, in qualche caso, dà luogo a richieste anche pretestuose.

Sono indicate le fasi dei processi (civile, penale, amministrativo, contabile, tributario) che vanno valutate nell'accertare la durata del procedimento onde verificarne la ragionevolezza e quelle, invece, escluse.

I criteri risarcitori, indicati dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, vengono applicati con gli opportuni adattamenti dalla giurisprudenza di legittimità e di merito che motivatamente, possono discostarsi dalle indicazioni di tale Organismo sopranazionale.

di Domenico Chindemi – Consigliere della Corte d'Appello di Milano

iconaacroreader Documento