Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Giurisprudenza > Giurisprudenza Alte Corti > Indice Generale > Tributi e tasse

Tributi e tasse

Tributi e tasse

Vizio della notifica - Nullità dell'atto presupposto - Conseguente nullità degli atti successivi - Sussiste

Cass. Civ., sez. trib., sentenza 2 febbraio 2012 n. 1532

(Pres. Di Blasi, rel. Terrusi)

In materia tributaria, l'omessa notifica di un atto presupposto costituisce vizio procedurale che comporta la nullità dell'atto successivo

Versione Stampabile


 

Tributi e tasse

Assegno di divorzio - Deducibilità - Limiti

Cass. Civ., sez. trib., sentenza 10 maggio 2011 n. 10323

(Pres. Lupi, rel. Cirillo)

Secondo i principi enunciati da C.cost. 28 luglio 1999 n.370 (in Giur. cost., 1999, 2831), l'art. 10 lett. H, del D.P.R. 29 settembre 1973, (Istituzione e disciplina dell'imposta sul reddito delle persone fisiche), va interpretato nel senso che la deduzione dal reddito imponibile degli importi per assegni alimentari corrisposti alle persone indicate nell'art. 433 c.c., solo se essi risultino da provvedimenti dell'autorità giudiziaria, con esclusione di quelli prestati spontaneamente dal soggetto obbligato. Si tratta di considerazioni estensibili integralmente agli assegni periodici corrisposti per il mantenimento del coniuge, in conseguenza di separazione, divorzio o annullamento del matrimonio, anch'essi deducibili, nella misura in cui risultano da provvedimenti dell'autorità giudiziaria

Versione Stampabile


 

Tributi e tasse

Accertamento dell'imposta comunale sugli immobili (ICI) - obbligo del Comune di richiedere preventivamente all'agenzia del Territorio la classificazione catastale e l'attribuzione di rendita dell'immobile oggetto di accertamento

Cass. Civ., Sez. tributaria, sentenza 30 giugno 2010 n. 15538

In tema di accertamento dell'imposta comunale sugli immobili (ICI), il Comune non ha alcun obbligo di richiedere preventivamente all'Agenzia del Territorio la classificazione catastale e l'attribuzione di rendita dell'immobile oggetto di accertamento (La Corte aggiunge: sia l'assenza di una previsione di legge, volta a stabilire la necessità di una previa richiesta di attribuzione di rendita da parte dell'ente territoriale, sia e soprattutto la valutazione comparativa dei dati normativi sopra indicati non possono non portare a ritenere che a fronte di un immobile privo di classificazione catastale il Comune, al fine di esercitare la propria attività di accertamento del tributo, non e in alcun modo tenuto alla previa richiesta di classificazione da rivolgere all'Agenzia del Territorio)

Versione Stampabile


 

Tributi e tasse

Imposta comunale sugli immobili (ICI) - Privilegio generale mobiliare - art. 2752, ult. Comma, c.c.


Cass. civ., Sez. Unite, sentenza 17 maggio 2010 n. 11930
 
(Pres. Carbone, rel. Salvago)

Attraverso un'interpretazione estensiva dell'art. 2752 ultimo comma cod. civ., è applicabile anche all'imposta comunale sugli immobili (I.C.I.) il privilegio generale mobiliare previsto nella norma codicistica per le imposte, tasse e tributi dei comuni e delle province previste dalla finanza locale (Per affermare il suesteso principio, la Corte è approdata ad una interpretazione estensiva dell'art. 2752 ultimo comma cod. civ.)

Versione Stampabile


 



Pagina 2 di 2
<< 1 2