Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Giurisprudenza > Giurisprudenza Alte Corti > Indice Generale > Tributi e tasse

Tributi e tasse

Tributi e Tasse

Combinato disposto degli artt. 26, c. 3°, del decreto del Presidente della Repubblica 29/09/1973, n. 602, e 60, c. 1°, alinea e lett. e), del decreto del Presidente della Repubblica 29/09/1973, n. 600 - Riscossione esattoriale - Notificazione della cartella di pagamento - Temporanea assenza di soggetto idoneo a ricevere l'atto presso il luogo di residenza, dimora o domicilio del destinatario - Perfezionamento della notificazione nel giorno successivo a quello in cui l'avviso del deposito dell'atto è affisso nell'albo del comune - Denunciata conseguente impossibilità per il destinatario di pervenire alla conoscenza effettiva dell'atto notificato.

Corte Costituzionale, sentenza 22 novembre 2012 n. 138 (Pres. Quaranta, est. Gallo)

La Corte dichiara l’illegittimità costituzionale del terzo comma (corrispondente all’attualmente vigente quarto comma) dell’art. 26 del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602 (Disposizioni sulla riscossione delle imposte sul reddito), nella parte in cui stabilisce che la notificazione della cartella di pagamento «Nei casi previsti dall’art. 140 del codice di procedura civile […] si esegue con le modalità stabilite dall’art. 60 del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 600», anziché «Nei casi in cui nel comune nel quale deve eseguirsi la notificazione non vi sia abitazione, ufficio o azienda del destinatario […] si esegue con le modalità stabilite dall’art. 60, primo comma, alinea e lettera e), del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 600».