Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Giurisprudenza > Giurisprudenza Alte Corti > Indice Generale > Pubblica amministrazione

Pubblica amministrazione

Pubblica Amministrazione

Diritto di Accesso – Interesse che giustifica l'accesso – Interesse concreto e attuale – Necessità - Sussiste – Interesse generalizzato al controllo sull'Amministrazione - Esclusione

Tar Lazio - Roma, sez. II, sentenza 20 gennaio 2012 n. 657 (Pres. Tosti, est. Stanizzi)

Il riconoscimento del diritto di accesso a chiunque vi abbia interesse non ha introdotto alcun tipo di azione popolare diretta a consentire una sorta di controllo generalizzato sull'Amministrazione, essendo l’accesso consentito solo a coloro ai quali gli atti stessi, direttamente o indirettamente, si rivolgono e che se ne possono eventualmente avvalere per la tutela di una posizione soggettiva che, anche se non deve necessariamente assumere la consistenza dell'interesse legittimo o del diritto soggettivo, deve essere però giuridicamente tutelata, non potendo identificarsi con il generico e indistinto interesse di ogni cittadino al buon andamento della P.A., il che vale anche quando tale interesse venga azionato da parte di un’associazione rappresentativa che agisca a tutela di tutti i cittadini in maniera indifferenziata, mancando in tal caso la titolarità di un interesse meritevole di tutela da parte dell’ordinamento alla conoscenza della documentazione. (Nel caso di specie, la Codacons aveva presentato istanza all’Agenzia delle Entrate di Roma al fine di ottenere l’accesso alla documentazione inerente il contratto di servizio tra la Rai e l’Agenzia della Entrate, il programma di controllo, verifica e monitoraggio dei mancati pagamento del canone RAI e le modalità di recupero dello stesso, nonché ai registri delle spese sostenute per l’attività di accertamento e di recupero del canone, anche di quello speciale. L'Agenzia aveva respinto l'istanza ed il Tar rigetta il ricorso del Codacons)