Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Giurisprudenza > Giurisprudenza Alte Corti > Indice Generale > Proprietà

Proprietà

Proprietà

Art. 840 c.c. - Immissione di sporti nello spazio aereo sovrastante il fondo del vicino – Utilità dello sporto – Assenza di interesse per escluderlo – Legittimità – Sussiste

Cass. civ., sez. II, sentenza 16 ottobre 2012, n. 17680 (Pres. Oddo – rel. Scalisi)

Ai sensi dell’art. 840 cod. civ., l’immissione di sporti nello spazio aereo sovrastante il fondo del vicino, è consentita quando questi non abbia interesse ad escluderla, cioè quando la stessa intervenga ad un’altezza dal suolo, tale da non pregiudicare alcun legittimo interesse del proprietario del fondo in relazione alle concrete possibilità di utilizzazione di tale spazio aereo (ex multis Cass. n. 1484 del 1996 nonché Cass. n. 9047 del 2012). Il pericolo di danni proveniente dall’opera non andrebbe denunciato con azione ex art. 840 cod. civ. che fa riferimento ad un interesse all’utilizzabilità di tale spazio, ma integrerebbe gli estremi di un’azione per turbative o molestie ex art. 949, secondo comma, cod. civ..