Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Giurisprudenza > Giurisprudenza Alte Corti > Indice Generale > Misure di protezione delle persone prive di autonomia

Misure di protezione delle persone prive di autonomia

Misure di protezione delle persone prive di autonomia

Procedimento di volontaria giurisdizione - Procedimento a carattere contenzioso - Differenze - Posizione delle parti - Esclusione - Decisorietà del provvedimento - Sussiste - Conseguenza - Necessità del patrocinio legale - Rilievi sull'amministrazione di sostegno

Cass. Civ., sez. I, sentenza 7 dicembre 2011 n. 26365

(Pres. Luccioli, est. De Chiara)

E' il carattere decisorio del provvedimento del giudice, ossia la sua incidenza su diritti soggettivi o status con l'efficacia propria del giudicato, che conferisce carattere contenzioso - piuttosto che volontario - al relativo giudizio. Il carattere decisorio del provvedimento del giudice, attribuendo al relativo procedimento camerale natura contenziosa anziché volontaria, comporta l'applicazione della regola della necessità della difesa tecnica, come per tutti gli altri giudizi contenziosi regolati secondo il rito ordinario. Va precisato che la tesi qui sostenuta non si pone in contrasto con le considerazioni svolte dalla Suprema Corte nella sentenza n. 25366 del 2006 riguardante l'onere del patrocinio nei procedimenti in materia di amministrazione di sostegno. In particolare non vi è contrasto con l'affermazione che il discrimine fra necessità e facoltà del patrocinio non può essere individuato nel carattere contenzioso o volontario del procedimento: tale affermazione, invero, è fatta in quel precedente solo nel senso che la necessità del patrocinio può sussistere anche in procedimenti volontari, non già per negare detta necessità nei procedimenti contenziosi.