Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Giurisprudenza > Giurisprudenza Alte Corti > Indice Generale > Minori

Minori

Famiglia e Minori

PROCEDIMENTO PENALE A CARICO DEL PADRE PER REATI CONTRO IL FIGLIO – DIRITTO DI VISITA – SUSSISTE – IN MODO PROTETTO – DECISIONI REBUS SIC STANTIBUS – SOSPENSIONE DEL DIRITTO DI VISITA SINO ALLA FINE DEL PROCESSO PENALE – INAMMISSIBILITÀ (337-ter c.c.)

Cass. Civ., sez. I, sentenza 10 gennaio 2014 n. 372 (Pres. Luccioli, rel. De Chiara)

Il diritto di visita del padre non viene meno per il fatto che questi sia imputato in un processo penale pendente, per reati in cui coinvolta la prole. In particolare, non è ammissibile una sospensione del diritto di visita sino al termine del processo in cui si deve accertare la responsabilità penale. Sussistendo interesse per il minore alla ripresa dei rapporti, il diritto di visita del padre può essere realizzato con attente cautele, in modo protetto a mezzo di centro specializzato. Cass. Civ., sez. I, 24 febbraio 2014 (Pres. Di Palma)