Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Giurisprudenza > Giurisprudenza Alte Corti > Indice Generale > Lavoro, Previdenza, Legislazione sociale

Lavoro, Previdenza, Legislazione sociale

Lavoro, Previdenza, legislazione sociale

Rapporto di lavoro irregolare – Lavoratrice in stato di gravidanza – Licenziamento – Diritto alle retribuzioni successive alla cessazione del lavoro – Sussiste – Conoscenza dello stato di gravidanza da parte del datore - Rilevanza - Esclusione

Cass. civ., sez. Lav., sentenza 20 luglio 2012 n. 12693 (Pres. Vidiri, rel. Mancino)

In tema di rapporto di lavoro irregolare, la lavoratrice in stato di gravidanza o puerperio licenziata nonostante il divieto di licenziamento ha diritto alle retribuzioni successive alla data di effettiva cessazione del rapporto, indipendentemente dall'invio della relativa certificazione medica ove il datore di lavoro abbia avuto comunque conoscenza effettiva dello stato di gravidanza