Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Giurisprudenza > Giurisprudenza Alte Corti > Indice Generale > Famiglia

Famiglia

Famiglia

ASSEGNO DI MANTENIMENTO PER IL FIGLIO MAGGIORENNE - ESONERO - PRESUPPOSTI

Cass. Civ., sez. I, ordinanza 2 aprile 013 n. 7970 (Pres. Salmè, rel. Dogliotti)

Ai fini dell’esonero dell’assegno per il figlio maggiorenne, è necessario che il mancato svolgimento di attività lavorativa dipenda da inerzia o da rifiuto ingiustificato (Nel caso di specie, il Giudice a quo accoglie la richiesta di esonero dell’assegno per la figlia, facendo riferimento all’età (anni 37) e agli studi da questa effettuati, ipotizzando che essa abbia ricevuto offerte di lavoro, benché non pienamente rispondenti alle sue aspirazioni e non le abbia accettate. Secondo la Cassazione “spettava ovviamente alla ricorrente fornire prova in tal senso”).