Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Giurisprudenza > Giurisprudenza Alte Corti > Indice Generale > Fallimento

Fallimento

Fallimento

FALLIMENTO – CANCELLAZIONE – DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO ENTRO L'ANNO DALLA CANCELLAZIONE – EFFETTI INTERRUTTIVI DEL RICORSO - ESCLUSIONE

Cass. Civ., sez. I, 12 aprile 2013 n. 8932

La presentazione del ricorso di fallimento non interrompe i termini di decorrenza di cui all’art.10 della legge fallimentare e non può produrre effetti prenotativi in quanto una società cancellata deve essere dichiarata fallita entro un anno dalla cancellazione. La semplice presentazione dell'istanza di fallimento non è, infatti, conoscibile da parte dei terzi, che resterebbero esposti per tutta la durata del procedimento al rischio di contatti con un soggetto fallibile. (Nel caso di specie la Corte di Cassazione ha annullato la sentenza che aveva rigettato il reclamo proposto dal fallito avverso la sentenza con cui il Tribunale aveva dichiarato il fallimento oltre un anno dalla cancellazione)