Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage
AREA RISERVATA



Contatti
Certificati Online
Dislocazione%20Uffici
Gestione Procedure Concorsuali
Liquidazione Spese di giustizia
Pubblici Proclami
Lavoro di Pubblica Utilità
Amministrazione di sostegno
Consulta%20fascicoli
Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana
Normattiva
Sportello%20per%20le%20vittime%20di%20violenza
Tirocini%20Formativi

Processo Civile Telematico

Processo Civile Telematico - Deposito telematico nei giudizi ordinari contenziosi.

Dal 30 giugno 2014, ai sensi dell’art. 16 bis D.L. n. 179/2012, come modificato dal D.L. n. 20 del 24.6.2014, (in corso di conversione al 28/07/2017), si registrano le seguenti modalità di deposito di memorie ex art. 170, 183 e 190 c.p.c.:

Fino al 31.12.2014

Per i procedimenti instaurati a partire dal 30.6.2014, il deposito formale di tutte le indicate tipologie di memorie ha luogo esclusivamente con modalità telematica, in formato testo e non in formato immagine;

Per i procedimenti instaurati anteriormente al 30.6.2014,  i depositi delle predette memorie potranno avvenire telematicamente o, in alternativa, in Cancelleria con la tradizionale modalità cartacea.

La scelta per la modalità telematica, per tali procedimenti, consentirà d’altra parte significativi recuperi di efficienza per l’attività delle cancellerie ed e’ pertanto auspicabile che sia adottata quanto più possibile anche in tale fase transitoria.

Dal 31.12.2014

La modalità telematica di deposito delle memorie diventa obbligatoria ed esclusiva per tutti i procedimenti, anche se instaurati anteriormente al 30.6.2014.

Appare opportuno sottolineare alcuni passaggi o regole che, per lo più ricavabili già da normativa e circolari di riferimento, assumono particolare rilievo sul piano dell’operatività e della migliore funzionalità del PCT.

L’obiettivo di assicurare un efficace utilizzo del PCT impone la più ampia possibile collaborazione tra i diversi attori del processo, si è ritenuto pertanto opportuno elaborare un protocollo condiviso che, nel pieno rispetto della normativa vigente, indirizzi e uniformi le prassi operative valorizzando al massimo le opportunità offerte dal nuovo strumento.

Protocollo